Home»Recensioni»Knifeworld – Recensione – The Unravelling

Knifeworld – Recensione – The Unravelling

0
Condivisioni
Pinterest Google+

Kmifewold The UnravellingArtista: Knifeworld
Titolo: The Unravelling
Etichetta: INSIDE OUT
Autore: . Lorenzo Becciani

 

Contaminazioni prog
Quello che doveva essere un progetto solista, si è presto trasformato in una band vera e propria, con numerosi musicisti coinvolti e colori disparati. La guida rimane sempre Kavus Torabi (già con Monsoon Bassoon, Cardiacs e Gong), nato a Teheran e trasferitosi nel Regno Unito in tenera età.
Il legame con le sue origini è tuttora forte e queste otto canzoni mostrano un approccio del tutto singolare alla psichedelia. Rispetto a BURIED ALONE – TALES OF CRUSHING DEFEAT, uscito ben cinque anni fa, questo secondo lavoro in studio appare decisamente più focalizzato e caratterizzato da un contributo più allargato (da segnalare l’apporto, tra i tanti, di membri di North Sea Radio Orchestra e Chrome Hoof) e una cura maniacale per i risvolti vocali. Destroy The World We Love e I’m Hiding Behind My Eyes sono gli apici di una track-list in cui convivono funk lisergico, math rock, avant prog e pop.
[mixvisor artists=”knifeworld” id=”5654204ccdec5b4f2184d8f0″ ]

Commenta Via Facebook

Voto dell'autore

7.0
1 Votazioni degli utenti
Post Precedente

TODD RUNDGREN parla di TECNOLOGIA

Post Successivo

Blackberry Smoke - Recensione - Leave A Scar Live In North Carolina

Nessun commento presente

Pubblica una risposta o un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *