Home»Recensioni»Ace Frehley – Recensione – Space Invader

Ace Frehley – Recensione – Space Invader

0
Condivisioni
Pinterest Google+

ace-frehley-space-invaders-2014
Artista: Ace Frehley
Titolo: Space Invader
Etichetta: SPV
Autore: Jacopo Meille

 

Space Ace è tornato sulla terra!
Ace Frehley è per molti l’unico, il vero chitarrista solista dei Kiss.
Il suono della sua Gibson a tre pick-up e i suoi inconfondibili fraseggi sono fissati nella mente di ogni rocker che si rispetti.
SPACE INVADER è un disco atteso da tempo e, duole dirlo, inizia nel modo peggiore: la titletrack è infatti confusa e anonima.
Per fortuna le successive Gimme A Feelin’ e I Wanna Hold You ci restituiscono il miglior Ace di sempre: Change sarebbe stata benissimo in CREATURES OF THE NIGHT, senza per questo dover parlare necessariamente di déjà vu, perché il timbro della chitarra di Ace è parte integrante del classico sound dei Kiss.
E se Toys gioca un po’ sporco, rimandando al riff di She, in Immortal Pleasure Ace percorre nuove strade sonore, molto vicine a quelle dei suoi idoli giovanili.
Fossi in Gene e Paul, chiederei al nostro di scrivere qualcosa insieme, perché loro un hit-single come What Every Girl Wants non lo firmano da tanto tempo.
7/10

Commenta Via Facebook

Voto dell'autore

7.0
1 Votazioni degli utenti
Post Precedente

TODD RUNDGREN parla di TECNOLOGIA

Post Successivo

Blackberry Smoke - Recensione - Leave A Scar Live In North Carolina

Nessun commento presente

Pubblica una risposta o un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *