Home»News»Marilyn Manson licenzia il bassista Twiggy Ramirez dopo l’accusa di stupro

Marilyn Manson licenzia il bassista Twiggy Ramirez dopo l’accusa di stupro


42
Condivisioni
Pinterest Google+

Marilyn Manson ha ufficialmente preso le distanze da Twiggy Ramirez, accusato di stupro e violenza nei confronti della ex ragazza

Marilyn Manson ha annunciato che prenderà le distanze dal compagno di band Jeordie White, noto anche come Twiggy Ramirez, a seguito delle accuse di stupro, violenze sessuali e psicologiche della ex compagna, Jessicka Addams. Nonostante Manson non abbia menzionato le accuse in maniera diretta all’interno del suo tweet, la decisione è arrivata comunque in seguito alle denunce fatte dalla donna nei confronti del bassista.

Ho deciso di prendere le distanze da Jordie White come membro dei Marilyn Manson. Sarà sostituito per le date prossime del tour. Gli auguro il meglio“.

D’altro canto, Jessicka (cantante della band Jack Off Jill) ha descritto nei dettagli la relazione con l’ex compagno, così anche gli abusi fisici e mentali subiti, dicendo di aver vissuto nel silenzio e nella vergogna per oltre vent’anni. “Ho detto no, l’ho ripetuto abbastanza forza che Pete è venuto correndo dall’altra stanza per allontanarlo da me. Ma ero stata violentata, da qualcuno che pensavo di amare.” ha scritto la donna.

La risposta di Marilyn Manson è arrivata dopo qualche giorno di silenzio, ed è stata più che decisa: il bassista è stato definitivamente licenziato. Per il momento non è ancora stata rivelato nessun dettaglio sul bassista che si unirà al prossimo tour.

Commenta Via Facebook