Home»Recensioni»Yes – Recensione – Heaven & Earth

Yes – Recensione – Heaven & Earth

0
Condivisioni
Pinterest Google+

Yes HEaven & Earth

Artista: Yes

Titolo: Heaven & Earth

Etichetta: FRONTIERS

Autore: Alessandro Bottero

 

Solo per super fan
La notizia è che gli Yes continuano ad avere la voce di Jon Anderson nei loro dischi. O meglio, continuano nella strada dei cloni canori: Jon Davison è leggermente più personale di Benoit David, ma l’effetto “siamo ancora noi” è tuttora spaventosamente evidente.
Degli otto pezzi che compongono il nuovo lavoro, nessuno è indispensabile, e tutti sono gradevoli – forse la cosa peggiore per un gruppo che ha regalato capolavori ancora vivi e presenti nella memoria.
Tra i brani, una citazione per To Ascend, con un interessante lavoro di Steve Howe all’acustica, e Subway Walls, aperta da un’intro orchestrale abbastanza superflua, ma riscattata da un solo di organo che come sonorità richiama i momenti migliori del gruppo.
Su un gradino più basso Step Beyond, con un ritmo da marcetta, e In A World Of Our Own, dove Davison mostra qualche limite sulle note alte. In conclusione, Heaven & Earth tranquillizzerà gli ancora numerosi fan del gruppo: gli Yes sono sempre capaci di confezionare canzoni in puro Yes style.
Ma è molto probabile che non attirerà nuovi adepti.

Commenta Via Facebook

Post Precedente

La nascita dei Ramones

Post Successivo

Queen - Recensione - Live at Rainbow ’74

Nessun commento presente

Pubblica una risposta o un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *