Home»News»YOKO ONO distrugge la John Lemon

YOKO ONO distrugge la John Lemon


18
Condivisioni
Pinterest Google+

Yoko Ono non lascia scampo: la bevanda John Lemon è destinata a sparire dalla circolazione

Foto via: www.youtube.com

La line di bevande vegan e gluten free lanciata da una società polacca nel 2012, chiamata “John Lemon” è nei guai. Yoko Ono, vedova dell’artista John Lennon, ha citato la società di bevande analcoliche perché cambiasse nome, sostenendo la violazione della memoria del defunto marito. Dopo le minacce di possibili azioni legali da parte di Yoko Ono, la società ha deciso di modificare il proprio nome in “On Lemon“.

John Lemon: 500 euro per ogni bottiglietta venduta

Foto via: john-lemon.pl/en/

Gli avvocati della Ono hanno comunicato alla società che avrebbero dovuto affrontare delle spese salatissime se avessero perseverato nell’utilizzare il marchio “John Lemon“: fino a 5.000 euro al giorno, e 500 euro per ogni singola bottiglia venduta. Perciò la società non ha avuto scampo e per quanto abbia negato di aver violato il marchio dell’ex Beatle, Yono ha rilanciato dicendo che la compagnia irlandese avrebbe utilizzato la foto del cantante e la frase “Let it be“.

Tutta questa bufera è nata, in buona sostanza, dal fatto che Yoko Ono ha registrato il marchio “John Lennon” lo scorso anno, e per quanto la “John Lemon” sia arrivata prima, la Mr Lemonade Alternative Drinks non avrebbe mai potuto sostenere una causa milionaria, essendo un’azienda a conduzione familiare. Così, entro i prossimi mesi tutte le scorte saranno smaltite e a breve ogni bottiglietta John Lemon sparirà dal mercato, perciò se ne vedete una non esitate ad acquistarla! 

Commenta Via Facebook