Home»News»“Chester era sconvolto per la morte di Chris Cornell”

“Chester era sconvolto per la morte di Chris Cornell”


121
Condivisioni
Pinterest Google+

Quando Chester Bennington ha saputo del suicidio dell’amico Chris Cornell è rimasto profondamente sconvolto

Chester Bennington, frontman dei Linkin Park, è rimasto profondamente sconvolto dalla morte di Chris Cornell. A dirlo, è stato il collega Mike Shinoda durante un’intervista registrata nel mese di maggio e mai rilasciata fino a ieri, in concomitanza con la notizia del tragico suicidio di Bennington.

Facciamo un passo indietro: il 18 maggio, giorno del suicidio del frontman dei Soundgarden, la band avrebbe dovuto registrare una performance dal vivo, del singolo Heavy. Dopo la notizia della morte di Chris però, i piani furono stravolti, e all’ultimo minuto i Linkin Park decisero di esibirsi con One More Light. Shinoda commentò questa scelta dicendo: “Si tratta della perdita di un nostro caro amico.

Foto via: linkinshots.wordpress.com

Linkin Park: un’esibizione sofferta e in preda alla commozione

Il giorno dopo, durante l’intervista per Radio.com, Shinoda ha parlato della lotta interiore dell’amico Chester durante l’esibizione: ha dovuto lottare per completare la performance della canzone.Quando stavamo facendo il soundcheck, Chester non riusciva nemmeno a seguire la canzone.” ha raccontato “Si sentiva soffocato, e anche quando abbiamo suonato l’intera canzone in diretta TV, ha finito prima della conclusione. Ha perso le ultime note. Non ha potuto finire la canzone.

E ha continuato: “I fan in mezzo al pubblico stavano piangendo, credo fosse un momento catartico. Il messaggio della canzone è: quando hai a che fare con qualcosa di così profondo, come perdere un amico, o in questo caso anche soltanto qualcuno che ammiri, una delle cose che puoi fare è raggiungere altre persone e offrire loro una spalla su cui piangere. Stare in comunità. Fargli sapere che siamo una famiglia, interessati l’uno all’altro. Che si tratti di un amico che ha perso qualcuno o di un membro della famiglia, o chiunque altro: far sapere che li stiamo pensando. A volte è sufficiente.

Guarda la performance si One More Light qui sotto!

Leggi di più sul suicidio del frontman dei Linkin Park cliccando qui.

 

 

Commenta Via Facebook