Home»News»La verità sulle registrazioni di Bowie e i Queen

La verità sulle registrazioni di Bowie e i Queen


102
Condivisioni
Pinterest Google+

David Bowie e Freddie Mercury hanno realizzato altri brani durante le sessioni di Under Pressure

Nel libro in uscita dello storico musicale Neil Cossar, sono state svelate tutte le carte della collaborazione fra David Bowie e Freddie Mercury. A rivelarle, è stato Peter Hince, l’uomo che si nascondeva dietro la crew dei Queen, nonché assistente personale di Freddie: durante le sessioni di registrazioni di Under Pressure sono state realizzate molte più canzoni, mai condivise prima d’ora.

Hince, ha raccontato: “C’è qualcosa quando Freddie e David cantano insieme. Sono registrazioni molto crude, ma buone. Roger Taylor invitò David Bowie a Montreaux nella sua casa e fu la reciproca ammirazione a spingersi a lavorare insieme alle sessioni di registrazione.

E ha proseguito dicendo: “Esistono altre registrazioni oltre ad Under Pressure, David ha fatto delle voci che sono finite inutilizzate, e da qualche parte c’è un archivio. Io ero lì, in studio con loro! Era tutto così spontaneo. Posso dire, categoricamente, che quei brani erano completi. Non misti o a metà, erano completamente plasmati. Ma quel repertorio è parte dei Queen o di Bowie? Forse è proprio questa la ragione per cui quel materiale non è mai venuto alla luce.

Foto via: it.pinterest.com

Brian May ha confermato l’esistenza delle registrazioni insieme a Bowie…

I commenti di Hince arrivano proprio dopo le dichiarazioni di qualche giorno fa di Brian May, che aveva suggerito l’esistenza di materiale proveniente proprio da quelle stesse sessioni di registrazione. “Non tutto ciò di quel che abbiamo realizzato in quelle sessioni è mai venuto alla luce. Quindi ho una certa idea…” disse durante l’intervista. Clicca qui per leggere l’articolo completo.

 

Commenta Via Facebook