Home»News»“Se Chris si è tolto la vita, lo ha fatto senza essere capace di intendere”

“Se Chris si è tolto la vita, lo ha fatto senza essere capace di intendere”


78
Condivisioni
Pinterest Google+

L’inspiegabile gesto del cantante dei Soundgarden e degli Audioslave, ha lasciato spazio a dubbi e incertezze, ecco perchè attendiamo l’esito degli esami tossicologici

In  questi giorni si è parlato a lungo del suicidio di Chris Cornell e dello shock causato dal suo gesto. La famiglia, tuttavia, non è pienamente convinta dell’ipotesi del suicidio intenzionale, così ha preteso ulteriori indagini da parte dei medici legali.

La famiglia è convinta che se Chris si è tolto la vita, lo ha fatto senza essere capace di intendere, è possibile che droghe o altre sostanze abbiano influenzato le sue azioni. Aspettiamo i risultati degli esami tossicologici.” questo il comunicato ufficiale da parte della famiglia.

Chris Cornell è stato trovato morto nella sua camera d’albergo di Detroit, nella notte di mercoledì scorso. Nella lettera scritta dalla moglie del cantante, Vicky, tramite l’avvocato, la famiglia si è detta: “Turbata dalla conclusione che Chris abbia intenzionalmente scelto di togliersi la vita.

La famiglia, ha inoltre riferito che Chris aveva una prescirizione per un particolare farmaco utilizzato per trattare disturbi d’ansia, l’Ativan. Secondo le prime indiscrezioni, potrebbe aver assunto una dose più elevata del farmaco rispetto a quella prescritta. Dose che potrebbe aver influenzato le sue azioni. L’Ativan, se assunto in dosi errate, può causare alcuni effetti collaterali, fra cui sonnolenza, stati confusionali, debolezza muscolare, perdita dell’equilibrio e della coordinazione.

Vicky Cornell, ha dichiarato: “La morte di Chris è una tale perdita che sfugge alle parole, ha lasciato un vuoto nel mio cuore, che non sarà mai riempito. Come per tutti coloro che lo hanno conosciuto. Chris è stato un padre e un marito devoto.” e ha continuato dicendo: “Quando abbiamo parlato dopo lo spettacolo, ho notato che era diverso. Quando mi ha detto che avrebbe preso un altro Ativan, o due, ho contattato subito la sicurezza chiedendo di controllarlo.

Quello che è accaduto è inspiegabile, e spero che ulteriori relazioni dei medici legali ci forniscano ulteriori dettagli. Amava i nostri figli, e non li avrebbe mai feriti intenzionalmente togliendosi la vita.

Fonte: teamrock.com

 

Commenta Via Facebook