Home»News»STEVE HARRIS: “Grazie ai fan che ci seguono ovunque”

STEVE HARRIS: “Grazie ai fan che ci seguono ovunque”


18
Condivisioni
Pinterest Google+

Il bassista degli Iron Maiden, Steve Harris, ha detto che non vede l’ora di rivedere i soliti “volti noti” alle prossime date del tour

In una recente intervista, Harris, ha elogiato quella piccola parte di fan dallo “zoccolo duro“, ostinato a presentarsi a tutti i loro concerti nel Regno Unito. Il tour in questione, composto da 11 date, sarà quello del loro sedicesimo album in studio, The Book Of Souls.

Proprio a causa della presenza di questi fan, dice Harris, non avrebbe mai voluto smettere di suonare e avrebbe prolungato il tour all’infinito.

Tutti loro ci seguono ovunque. Sono persone normali, non so come facciano a risparmiare per pagarsi tutti questi viaggi per starci dietro. Ma quando si arriva al punto di riconoscere i loro volti è fantastico. Non vedo l’ora di vederli. Tutti noi li riconosciamo e la loro fedeltà è incredibile.”

E continua: “Ad essere onesti, mi dispiace non poter girare per tutto il mondo, altrimenti saremmo stati in giro per due anni pieno. Così, di questi tempi, consideriamo la qualità piuttosto che quantità. Siamo comunque molto eccitati all’idea di suonare nel Regno Unito, giocare in casa è sempre qualcosa di speciale!

Con il The Book Of Souls tour, gli Iron Maiden avranno suonato per oltre 100 spettacoli, e Harris dice di avere sentimenti contrastanti a riguardo. “Chiudere un tour è qualcosa di strano. Sei contento che sia finita, perchè sei stanco morto, ma sei anche dispiaciuto, perchè era così bello… il tuo corpo inizia a spegnersi quando sei stato carico di adrenalina per così tanto tempo. Ecco perchè per noi è importante suonare ogni anno. Se lasciamo il palco troppo a lungo, cominciamo ad arrugginirci, soprattutto alla nostra età!

 

Commenta Via Facebook