Home»News»All’asta il disco che John Lennon autografò al suo assassino

All’asta il disco che John Lennon autografò al suo assassino


11
Condivisioni
Pinterest Google+

L’8 dicembre del 1980 morì John Lennon, con uno degli omicidi più famosi della storia della musica e non. Riprodotto su pellicole cinematografiche o raccontato in una canzone. Ucciso davanti al Dakota Building di New York, proprio di fronte al lussuoso appartamento in cui viveva con la moglie Yoko, con quattro colpi di pistola. Mark David Chapman gli sparò con assoluta consapevolezza, e la sua identità non è mai stata un mistero.

Poco prima di essere assassinato, John, firmò una copia di “Double Fantasy” al suo omicida. Era il suo ultimi disco, registrato insieme alla moglie Yoko Ono.

Oggi, quel disco, entrato nella storia, sarà messo all’asta e venduto al miglior offerente. Il giorno dell’omicidio, il disco fu ritrovato nelle vicinanze del luogo del delitto da un giardiniere, che capì l’importanza di quella copia solo nel momento in cui vide la foto scattata da Paul Goresh, nell’istante in cui John autografò il vinile del suo assassino. Il disco fu venduto per la prima volta nel ’99, e ora sarà nuovamente rimesso sul mercato, tramite la Moments in Time, una famosa casa d’aste. La copia di “Double Fantasy” è accompagnata da un certificato della polizia che autentica le impronte di Chapman sulla copertina!

Secondo quanto risportato dall’ANSA, il prezzo della famosissima copia si aggira intorno a un milione e mezzo di dollari.

Foto via: www.tutticrimini.com/2013/12/08/john-lennon-e-il-fan-che-lo-ha-ucciso-mark-david-chapman/

 

 

Commenta Via Facebook