Home»News»BLACK SABBATH: le questioni in sospeso fra Iommi e Ward

BLACK SABBATH: le questioni in sospeso fra Iommi e Ward


5
Condivisioni
Pinterest Google+

Il chitarrista dei Black Sabbath, Tony Iommi ha dichiarato di voler seppellire una volte per tutte l’ascia di guerra con l’ex batterista Bill Ward.

Nel 2011 Ward aveva annunciato che avrebbe partecipato ad una reunion per l’anno successivo, per poi fare marcia indietro subito dopo, ed è per questo che iniziarono a nascere delle questioni rimase in sospeso. Le varie versioni dei membri della band non hanno mai convinto fino in fondo, da una parte Ward disse di essersi tirato in dietro a causa di clausole contrattuali sconvenienti, dell’altra, i compagni Tony Iommi, Geezer Butler e Ozzy Osbourne, dissero durante alcune interviste che Bill non era davvero all’altezza del compito di partecipare alla reunion da un punto di vista fisico.

In questi giorni, durante un intervista con la rivista Mojo, Iommi ha finalmente detto che era pronto a fare ammenda con Ward, forse in occasione dei concerti nella nativa Birminghman programmati per la prossima settimana, il 2 e il 4 febbraio.

Le parole di Tony durante l’intervista: “Noi non abbiamo mai avuto nulla a che fare con la gestione dei contratti, ma Bill sembrava aver fiutato un cattivo affare. Volevamo solo divertirci e suonare insieme. Sarebbe stato meglio avere Bill con noi, purtroppo, non è successo. Vorrei chiamarlo, perchè gli voglio ancora bene ed è ancora mio fratello. Ad essere onesti io non so davvero che ca*** sia successo, perchè non mi occupo dell’aspetto commerciale.

 

 

 

Commenta Via Facebook