Home»News»METALLICA: la prima biografia non autorizzata di James Hetfield

METALLICA: la prima biografia non autorizzata di James Hetfield


17
Condivisioni
Pinterest Google+

L’11 aprile uscirà la prima biografia non autorizatta del frontman dei Metallica, James Hetfield, dal titolo “So Let It Be Written“, ovvero “Così sia scritto”. A pubblicarla, la casa editrice LesserGods.

James è nato nal 1963 a Downey, in California, figlio di un camionista e di una cantante. I suoi genitori erano contrari all’uso di qualsiasi tipo di medicinale, molto tradizionalisti, per questo non si cercarono di opporsi nemmeno alla morte della madre, Cynthia, quando si ammalò di cancro nel ’79. E’ stata questa educazione, così radicale, ad ispirare molte canzoni dei Metallica, come ad esempio “The God That Failed“.

Con Cliff Burton e il chitarrista Kirk Hammett, che ha sostuito Mustaine, i Metallica hanno firmato un contratto discografico nell’83, pubblicando nel luglio dello stesso anno il loro album di debutto “Kill ‘Em All“. L’anno successivo, i pionieri del Metal erano pronti ad uscire con il secondo album “Ride The Lightning“. La corsa e il successo dei Metallica, subirono una battuta d’arresto con la morte di Cliff Burton nel 1986, durante il tour a causa di un incidente stradale. La band però non si ferma, e nello stesso anno corona il successo una volta per tutte, con il loro primo disco d’oro “Master Of Puppets“. Da quel momento, i Metallica si avviano a diventare delle superstar mondiali, e nel 1991 con l’omonimo album, anche conosciuto come “Black Album”, vendono oltre 16 milioni di copie segnando un record.

Verso la fine degli anni ’90 però, iniziano ad ermgere le prime fratture nascoste sotto a quella superficie dorata: sopratutto per quanto riguarda l’immagine pubblica di James Hetfield. La sua dipendenza dall’alcol raggiunse il picco nel 2001, proprio mentre la band stava per imbarcarsi nel progetto di un nuovo album. Un anno dopo, il frontman della band, torna ripulito e sobrio, pronto a ricominciare con le registrazioni di “St. Anger“, un album che non ha pienamente soddisfatto i fan.

Rimettersi in pista, e raccontare i rischi, le paure, e l’essersi pericolosamente avvicinati allo scioglimento della band, non sono ammissioni facili per Hetfield. Ma nel 2008 i Metallica tornano definitivamente sul trono del Metal con l’album “Death Magnetic”. Dopo anni d’attesa, tour, concerti, live e apparizioni, lo scorso anno hanno pubblicato “Hardwired… To Self Destruct“, un album acclamato dai fan e considerato la loro miglior pubblicazione in oltre due decenni.

La biografia non autorizzata, “So Let It Be Written” è stata scritta da Mark Eglinton, giornalista e produttore cinematografico. Il libro tratta sia della sua vita personale, che della carriera all’interno dei Metallica, sino a toccare argomenti più delicati come quelli familiari. Conterrà anche numerose interviste a personaggi che hanno ruotato intorno alla carriera di Hetfield nel corso degli anni. Il libro sarà in vendita dall’11 aprile sui maggiori canali di distribuzione online, per il momento soltanto in inglese.

 

 

 

 

 

Commenta Via Facebook