Home»News»U2: ancora una volta, biglietti maggiorati su siti di secondary ticketing

U2: ancora una volta, biglietti maggiorati su siti di secondary ticketing

16
Condivisioni
Pinterest Google+

Pochi giorni fa è stata annunciata la data italiana del tour degli U2 (15 luglio allo Stadio Olimpico di Roma), in occasione del trentesimo anniversario del mitico album The Joshua Tree. L’istante seguente sono iniziate una serie infinite di chiacchiere e voci di corridoio su prezzi, scaletta e quant’altro. Nel frattempo, per gli iscritti al fan club, è scattata la caccia al biglietto in prevendita, cominciata questa mattina.

La vendita generale dei biglietti invece, inizierà il 16 gennaio alle ore 10.00, sul circuito di TicketOne. “Fin qui, tutto regolare” direte voi. E invece no, perchè in queste ora è già cominciata la vendita di numerosi biglietti su siti di secondary ticketing a prezzo iper-maggiorati. Dopo l’ondata d’indignazione di poco mesi sulla questione secondary ticketing, quindi, le cose non sembrano cambiate nonostante l’apparente indignazione di migliaia di canali web.

I prezzi sui siti in questione vanno dai 160 euro in su, maggiorati praticamente del doppio se pensiamo che un parterre, comprato tramite canali ufficiali, costerà circa 80 euro. Per questo, TicketOne ha rilasciato un comunicato stampa per ribadire la propria avversione alla pratica del secondary ticketing, invitando tutti gli associati di Assomusica a collaborare nel tentativo di convogliare i fan solamente sui canali ufficiali e quindi, legali.

 

 

 

 

Commenta Via Facebook

Post Precedente

Nirvana: Smells Like Teen Spirit, segnalibro della storia del rock

Post Successivo

Five Finger Death Punch: una data in Italia