Home»News»Barack Obama, il presidente delle playlist

Barack Obama, il presidente delle playlist

6
Condivisioni
Pinterest Google+

Una settimana fa, in concomitanza con la fine del suo mandato, Obama ha detto (ironicamente) che sarebbe stato ben felice di lavorare con Spotify, colosso della musica in streaming. Questa simpatica faccenda iniziò nell’agosto 2015, quando l’ex presidente compilò una playlist personale, che poi sarebbe diventata un super-successo.

Qualche giorno fa, l’ex presidente ha detto di essere ancora in attesa del suo lavoro per Spotify e così, l’amministratore delegato, Daniel Ek, ha risposto con un tweet.

tweet-obama

Hey @BarackObama, ho sentito che sei interessato ad una posizione in Spotify. Hai dato un’occhiata qui?” Allegando un link che si collega direttamente ad un annuncio di lavoro ‘Cerchiamo un presidente delle playlist‘. Certo, i requisiti sono piuttosto strani e richiedono cose come otto anni di esperienza alla guida di un Paese, o aver conosciuto personalmente artisti e cantanti famosi, con un punto extra nel caso in cui il candidato abbia vinto almeno un premio Nobel.

 

 

 

 

Commenta Via Facebook

Post Precedente

U2: tutto quel che c'è da sapere sul tour 2017

Post Successivo

Nirvana: Smells Like Teen Spirit, segnalibro della storia del rock