Home»News»Candidati ai Grammy: Beyonce finisce nella categoria rock

Candidati ai Grammy: Beyonce finisce nella categoria rock


12
Condivisioni
Pinterest Google+

La scorsa settimana, sono stati rivelati i candidati ai Grammy per il 2017. Come spesso accade, ciò che è stato rivelato, ha lasciato vagamente perplessi tutti i fan del rock e del metal. Fra la scelta di Hardwired, dei Metallica, proposta come Miglior Pezzo Rock e quella di Beyonce, come Miglior Performance Rock, con Don’t Hurt Yourself, le chiacchiere di fan e musicisti si sono davvero rincorse. Questa sorta di speculazione collettiva, rimarrà chiaramente irrisolta, e ognuno continuerà a sostenere la propria opinione.

Ma la domanda che moltissimi fan del rock si sono fatti è: la pop star Beyonce merita la sua candidatura come migliore Performance Rock ai Grammy 2017? Uno dei boss della manifestazione crede proprio di sì.

La ragione di questa decisione, è data dal suo pezzo Don’t Hurt Yourself, appunto, in collaborazione con Jack White, che sarebbe un assaggio alla musica dei Led Zeppelin.

Bill Freimuth, ha risposto alle osservazioni del frontman dei Disturbed, David Draiman, che si è chiesto perchè la sua band si ritrovasse a concorrere contro Beyonce, nonostante appartenessero a categorie descritte come “troppo diverse”.

Draiman, ha detto la scorsa settimana: “Quando si finisce per avere, con tutto il rispetto, Beyonce e Disturbed nella stessa categoria, qualcosa è andato storto. Senza nulla toglierle, siamo soltanto molto diversi.

Ora Freimuth, Vice Presidente della Recording Academy, che si occupa dei Grammy, ha detto: “Quando si esclude il metal, la categoria del rock diventa uno dei nostri ombrelli più grandi.

Non proprio il pop nel senso più ampio del termine. Credo che ciò che abbiamo trovato quest’anno sia che molti artisti, che sono stati nel rock, o comunque adiacenti, abbiano preso dei rischi molto più grandi rispetto al passato. Abbiamo ottenuto delle dinamiche davvero emozionanti.” per quanto riguarda Beyonce, ha detto: “Penso che sia un artista al culmine dei suoi poteri musicali, che ha percorso strade diverse.

Alla domanda se saranno presenti altre band più “heavy” durante la cerimonia dei Grammy del 12 febbraio del 2017, dopo l’omaggio all’icona Lemmy Kilmister dello scorso anno, Freimuth ha risposto che è troppo presto per fare pronostici.

 

 

Commenta Via Facebook