Home»News»La denuncia contro i Motley Crue

La denuncia contro i Motley Crue

9
Condivisioni
Pinterest Google+

I The Raskins, la support-band che ha aperto alcuni concerti dei Motley Crue durante il loro tour statunitense, hanno intentato una causa contro la band per 30 milioni di dollari.

La band ha portato la sua causa di fronte alla Corte Suprema di Manhattan, denunciando di essere stati trattati male e scherniti durante il tour del 2014.

Hanno parlato di un incidente nel Connecticut, quando i membri dei Crue sarebbero saliti mascherati da scimmie sul palco, per poi averli spruzzati con “pistole d’acqua piene di urina”. Il “New York Post” ha riportato che i Raskins avrebbero dovuto sopportare mesi e mesi di scherzi simili, dopo aver anche pagato 1 milione per poter aprire le date dei loro concerti durante il tour. Inoltre sono stati costretti a suonare per pochissimo tempo e in luoghi spesso vuoti o semivuoti, in cui gli organizzatori si rifiutavano di aprire le porte in tempo. Così anche alcune performance sarebbero saltate a causa dell’impianto spento, e gli sarebbe stato negato il diritto di vendere i loro prodotti di merchandising, maglie, dischi, adesivi; non avrebbero nemmeno potuto utilizzare gli spogliatoi, a quanto pare!

Come se non bastasse, ad aggravare la situazione, i fratelli Logan e Roger Raskins hanno detto di essere stati colpiti con oggetti pesanti durante alcuni scherzi.
Non ci resta che aspettare per scoprire come andrà a finire questa, triste, vicenda.

Fonte: http://teamrock.com

Commenta Via Facebook

Post Precedente

Gli ultimi cinque anni di David Bowie

Post Successivo

Ascolta VEGETABLE MAN dei Pink Floyd