Home»News»Lemmy è ancora vivo, dichiara un teorico della cospirazione

Lemmy è ancora vivo, dichiara un teorico della cospirazione


7
Condivisioni
Pinterest Google+

L’icona dei Motorhead, Lemmy, secondo una nuova teoria sarebbe ancora vivo dopo aver fatto un “sacrificio di sangue” con gli Illuminati, la notizia è appena stata rivendicata.

Un teorico della cospirazione che si descrive come un “osservatore degli Illuminati” Sostiene che Kilmister non è davvero morto nel dicembre del 2015, ma “asceso al regno celeste”.
Gli Illuminati si dice che siano un gruppo di creature soprannaturali che segretamente gestiscono il mondo per assecondare i propri scopi, anche se una società segreta con lo stesso nome è davvero esistita moltissimi anni fa, non esistono prove certe che l’organizzazione attuale sia reale. Il così detto “osservatore” dice al Daily Star: “Lemmy ha firmato un patto – ha dato la sua anima al diavolo per ottenere fama e fortuna.
Non sto cercando di sminuire le sue capacità, abilità o talento, sto dicendo che è tutto truccato. Per ottenere lo status di celebrità bisogna apporre una firma.

Persino l’ultimo album dei Motorhead non sarebbe casuale: si riferisce al potere segreto del numero 4 e non al 40° anniversario della band. Egli fa notare che Lemmy è morto quattro giorni dopo il suo settantesimo compleanno, che l’album è stato lanciato quattro mesi prima della sua morte e che ha esalato il suo ultimo respiro alle 4 del pomeriggio.
Anche il classico Ace Of Spades fornirebbe un altro indizio: “I testi suggeriscono che Lemmy stia dicendo: ‘Guarda, ho firmato un patto con il diavolo. Sto solo seguendo il flusso, cercando di entrare in questo gioco di musica’”. Dice. “Egli ha adempito al contratto”.
La nota del Daily Star: “Coincidenza inquietante o grave estensione della verità? In entrambi i casi sarebbe probabilmente Lenny il primo a farsi una bella risata”, e noi non possiamo che essere più che d’accordo.
Durante l’ultima intervista, rilasciata prima della sua morte, gli chiesero se volesse continuare a suonare. “Dopo la morte? No, dovrò smettere allora, penso. Non si sa mai… potrei sempre finire per infestare qualche posto.”

Fonte: https://teamrock.com/classic-rock

Commenta Via Facebook