Home»Articoli»I 10 migliori duetti rock

I 10 migliori duetti rock

4
Condivisioni
Pinterest Google+

L’arte del duetto trova posto in tutti i generi musicali, anche nel rock, dalle ballate, alle hit in vetta alle classifiche, il duo rock è storico in qualsiasi sua forma. Eccovi il meglio del meglio fra i duetti più rock di tutti i tempi.

1) Ozzy Osbourne e Lita Ford – Close My Eyes Forever (1988)

Alla fine degli anni ’80, il fascino della ballata era così magnetico che non riuscì nemmeno a resistervi il Principe delle Tenebre.  La signora O. si occupava come manager della stella di Runaways, Lita Ford, e mettere i due insieme fu un gioco da ragazzi, il risultato fu qualcosa di incredibilmente unico. Close My Eyes Forever, una canzone d’amore, priva di romanticismo, in cui Lita sembra agitata e Ozzy inevitabilmente incazzato: divenne un successo nella top-ten americana.

2) David Bowie e Mick Jagger Dancing In The Street (1985)

Cosa potrebbe andare storto con due cantanti rock leggendari?

3) Sammy Hagar e Kid RockKnockdown Dragout (2013)

Nel 2013 il rocker Sammy Hagar, pubblica un album dove suona con un sacco di amici famosi, e il più clamoroso della raccolta è proprio questo duetto rauco e ispido, con Kid Rock. Si apprezza di più con un bicchiere di tequila firmata dal marchio di Sammy.

4) Def Leppard & Tim McGrawNine Lives (2008)

Il cantante country Tim McGraw ha avuto un sacco di successo negli States con il suo grande cappello, 10 album country al numero e uno e 25 singoli. Il duetto con Def aggiunge un po’ di pepe, con un inno alla più classica tradizione rock.

5) Robert Plant & Alison Krauss Please Read The Letter  (2007)

Nell’anno in cui i Led Zeppelin si sono riuniti per quella performance a Londra, il mondo si aspettava la madre di tutti i tour, mentre per il cantante, un solo concerto con la vecchia band sarebbe bastato: aveva altre aree da esplorare in mente, e lo ha fatto brillantemente con un album di duetti con la cantante bluegrass Alison. Le canzoni che hanno registrato variano dal blues al rockabilly, ma la traccia migliore è quella che Plant scrisse con Jimmy Page, la dolce ballata di Please Read The Letter.

6) Bob Dylan e Johnny CashGirl From The North Country (1969)

La canzone di Dylan il suo secondo album venne rifatta sei anni più tardi come duetto con Johnny Cash. Due importanti figure della musica americana si incontrano, e nella performance c’è una completa mancanza di ego, la canzone è semplice e meravigliosamente cantata: le due voci, si fondono in profondità con un perfetto equilibrio.

7) Peter Gabriel e Kate Bush Do not Give Up (1986)

E’ stato il sogno rock, fra le coppie artistiche che non si sono mai concretizzate. Dopo Dolly Parton, Gabriel trovò il suo partner ideale in Kate Bush, l’emozione creata dal loro duetto, e arricchita dal video, non rinuncia ad essere un classico, ed è la perfetta definizione di canzone all’interno della carriera di Gabriel.

8) Gary Moore & Phil LynottOut In The Fields (1985)

Moore e Lynott hanno fatto grande musica insieme, in un rapporto ad intermittenza che sviluppato su molti anni. Il brano di cui stiamo parlando è una canzone di protesta contro la guerra, elettrizzante. Purtroppo si è rivelato essere l’ultimo pezzo di Lynott prima della sua morte, nel gennaio successivo.

9) Queen & David BowieUnder Pressure (1981)

Quello che era iniziato come un divertimento e una collaborazione fra due giganti del rock, si è trasformato, in quello che Brian May ha definito “una feroce battaglia”. E fu una battaglia vinta da Bowie, con un ego più grande persino di quello di Freddie. Il risultato fu comunque una grande canzone, secondo May, una performance stellare di due cantanti alfa di sesso maschile; inutile dire che arrivò fra i numeri uno nelle classifiche inglesi e divenne un successo incredibile in tutto il mondo.

10) Bryan Adams & Tina TurnerE ‘Only Love (1985)

Il più grande duetto di tutti i tempi non è stato scritto avendo in mente due voci, ma quando Bryan Adams decise che al brano voleva dare un taglio diverso, con una cantante, capì subito a chi voleva rivolgersi: la leggenda del soul Tina Turner. Quando il duo registrò la performance, Tina fu così potente che Adams venne letteralmente spazzato via. Le due voci grintose sono state perfettamente  abbinate, tale è la profondità del pezzo che c’è chi sostiene che questa canzone non possa nascondere un rapporto solo ed esclusivamente professionale; una storia che Adams ha sempre negato. Il pezzo ebbe un enorme successo, non avevamo dubbi a riguardo.

Fonte: http://teamrock.com/feature

Commenta Via Facebook

Post Precedente

Il documentario del tour 2015 dei Sepoltura

Post Successivo

Le Muse del Rock