Home»Articoli»Vocabolario Megadeth

Vocabolario Megadeth

2
Condivisioni
Pinterest Google+

Fresco di abbandono dai Metallica, nel 1983, il chitarrista Dave Mustaine, fonda il gruppo trash metal dei Megadeth, un po’ come se avesse mostrato un enorme dito medio ai suoi ex compagni di band. Oggi i Megadeth non solo hanno composto alcuni dei più importanti inni dell’heavy metal, ma il loro rifiuto ad essere ignorati rappresenta un’affascinante eredità della musica moderna.

Ecco i Megadeth dalla A alla Z

A per Anarchia

1988: So Far, So Good… So What! In primo piano una cover dei Sex Pistols, Anarchy In The U.K. Durante uno spettacolo ad Antrim nello stesso anno, nel nord dell’Irlanda, Dave urlò: “Questo è per la causa! Ridate l’Irlanda agli Irlandesi! Anarchia in Antrim!” In gran parte non gli era familiare la violenza sanguinosa che infuriava in quel momento, ma i commenti di Dave incitarono una rissa fra Cattolici e Protestanti nella folla, e costrinsero la band a viaggiare sotto severe misure di sicurezza, intensificate per il resto dei loro spettacoli irlandesi. L’anarchia è alla base della ribellione dei Megadeth.

B per Broderick, Chris

Nel 2008, la classica formazione dei Megadeth è costretta a cambiare, dopo la dipartita del chitarrista canadese Glen Drover, il suo posto viene preso da Chris Broderick che si inserì nella band velocemente e alla perfezione, fu anche molto amato dai fan. Lascia la band nel 2014 a causa di divergenze musicali, in realtà, soltanto un ora dopo l’abbandono da parte di Shawn Drover. Il frontman, Dave Mustaine, reagì con straordinaria grazia all’abbandono dei ragazzi, dicendo: “Non mi hanno salutato, e per questo sono triste. Abbiamo passato tanti anni insieme, e gli auguro il meglio.”

C è per Craston

L’ex senatore della California, Alan Craston, pubblicò nei primi anni 80’ “The arsenal of megadeath can’t be rid no matter what the peace treaties come to“. Dave Mustain, seduto in un terminale degli autobus, subito dopo essere stato spodestato dai Metallica, si imbattè in questo opuscolo, e il resto è storia.

D è per Droga

Dalla lotta alla dipendenza del bassista Dave Ellefson, alle 17 riabilitazioni di Mustaine, le droge hanno cambiato la storia dei componenti della band. Nel febbraio del 1987, durante la tournée, Dave fu costretto a licenziare per l’abuso di droghe e la scarsa attenzione sul lavoro, Chris Poland e Gar Samuelson, dopo l’ultimo show.  La band nel corso degli anni spese in droga metà degli 8.000 dollari concessi dall’etichetta per produrre l’album, e fu costretta a scegliere la via dell’autoproduzione. Dunque gli abusi dei Megadeth non sono certo un mistero.  Non esiste una spiegazione razionale di come siano sopravvissuti agli anni ’80, per non parlare degli anni ’90.

E è per Ellefson, Dave

Affettuosamente conosciuto come “Junior”, il bassista dei Megadeth si è unito alla band nel 1983. E il suo iconico intro alla canzone Peace Sells, è diventato il tema di MTV News. Nel 2002 ruppe con la band, e Mustain riformò i Megadeth senza Ellefson nel 2004. Ora, sobrio da oltre due decenni è attivo nei ministeri cristiani nel suo stato natale dell’Arizona, Dave, svolge una serie di progetti collaterali.

F è per Four Horsemen/Mechanix

Mustaine, inizialmente, scrisse la canzone The Mechanix prima dei Metallica. Quando portò il brano ai Metallica, la band ne rallentò il tempo e rilasciò una versione elaborata: The Four Horseman su Kill ‘Em All. Anche se i Metallica pubblicarono il pezzo dopo l’uscita di scena di Mustaine. I Megadeth realizzarono Mechanix nel 1985, su Killing Is My Business… And Business Is Good!

G è per Ger Samuelson

Anche se il suo lavoro come batterista dei Megadeth è durato solo tre anni, ha suonato in Killing Is My Business… And Business Is Good! and Peace Sells… But Who’s Buying?. L’intensità e la tecnicità del sto stile, tuttavia, non possono essere sottovalutati, perchè rappresentano un contributo fondamentale alla firma dei Megadeth. Fu licenziato dalla band nel 1987 a causa dell’abuso di droga, e morì di insufficienza epatica nel 1999 a 41 anni.

H è per Hazelwood, Lee

La prima di molte iconiche cover dei Megadeth, These Boots Are Made For Walkin’, apparve originariamente su Killing Is My Business… come aggiornamento metal dell’originale, con alcuni testi certamente modificati. Lee Hazelwood scrisse l’originale, resa famosa da Nancy Sinastra.

I è per Interruzione

Il 2002 fu un anno brutale per Dave Mustaine. In aprile subì un trattamento per un calcolo renale, dovette poi assumere degli antidolorifici per poi di comprimere un nervo al braccio sinistro, che lasciò la sua mano intorpidita e del tutto incapace di suonare la chitarra. Dave, di conseguenza, sciolse i Megadeth; nonostante la prognosi secondo cui sarebbe stato fortunato a ripristinare le funzionalità all’80%, il frontman, intraprese un estenuante percorso di recupero attraverso una terapia fisica, allenamento e infine lezioni di chitarra. Grazia alla forza di volontà si riprese e nel 2004 rifondò la band. Nessuno poteva dire a Dave cosa poteva fare o non fare.

L è per Loomis, Jeff

Il chitarrista dei Nevermore, fece un audizione per il poso vacante di Jeff Young, appena sedicenne, nonostante disse ai Megadeth di aver quasi 22 anni. Era troppo giovane per la vita “on the road”dei Megadeth . Loomis ha dichiarato che tempo dopo Dave gli offrì un posto nei Megadeth, ma declinò l’invito preferendo le illimitate opportunità creative di suonare in altre band.

M è per Metallica

I Metallica nel 1983 sono state una delle prime band metal a poter vantare una formazione da 10 e lode: Dave Mustaine alla chitarra come solista e Cliff Burton al basso. Anche il batterista Lars Ulrich era nella band. Insieme a James Hetfield hanno evocato ritmi incredibili, e ispirato la rivoluzione trash metal. Purtroppo, i brulicanti livelli di testosterone nella band sono stati abbinati ai loro appetiti per l’alcol, ma il temperamento di Dave, ubriaco, si sarebbe rivelato troppo anche per i compagni della band. L’11 aprile del 1983, a New York, James, Cliff e Lars, svegliarono Mustaine e lo buttarono fuori dalla band, insistendo sul fatto di andarsene immediatamente e non offrendogli nessun biglietto aereo, ma un biglietto per un autobus che avrebbe impiegato quattro giorni per tornare in California.

N è per Nominations

I Megadeth detengono il triste primato di essersi guadagnati il maggior numero di Nomination ai Grammy senza aver mai vinto il premio per la migliore Perfomance Metal. I Metallica detengono il record con 6 vittorie nella loro categoria.

dave-mustaine

O è per Oltraggioso

Dave Mustaine avrebbe probabilmente bisogno di una personale lista dalla A alla Z, ma le sue idee così polarizzate e spesso oltraggiose sono legate ai Megadeth in modo imprescindibile. Le sue uscite piuttosto scioccanti sono celebri: come la durissima critica al Presidente Barack Obama durante un concerto, oppure l’affermazione che questo non sia veramente nato in America; ricordate sono anche le clamorose affermazioni sull’omosessualità e altri temi importanti.

P è per Peace Sells… But Who’s Buying?

Per gli appassionati del trash, il 1986 è stato un anno prodigioso, con l’uscita di classici come Master Of Puppets, Reign In Blood e Peace Sells dei Megadeth, è il miglior brano del decennio, con la sua composizione così ambiziosa e oscura.

R è per Rust in Peace

L’album del 1990, ha visto un Mustaine, finalmente sobrio, coinvolto in un ricco filone di creatività senza eguali, insieme ad Ellefson, il chitarrista Marty Friedman e il batterista Nick Menza. In gran parte considerata una combinazione vincente per la band, Rust In Peace è considerato un inno. L’album non ha una sola nota fuori luogo, ed è vitale oggi come 26 anni fa, resta sicuramente il loro brano capolavoro.

S è per Super Collider

Il 2013 ha visto i Megadeth cadere dal loro piedistallo dorato dopo la pubblicazione dell’album Th1rt3en, nel 2011, che godette di un successo strabiliante, con 42mila copie vendute solo nella prima settimana. La causa fu la pubblicazione dell’album Super Collider. Il quattordicesimo album in studio, prodotto dall’etichetta indipendente di Mustaine, ricevette tante recensioni negative, accusato di abbondanza di cautela e mancanza della solita spavalderia tipica della band.

T è per Torchy Thompson

L’uomo dalle molte apparizioni, Mustaine, interpretò il ruolo dell’incendiario Torchy Thompson in un episodio della serie di crimini su Sci Fi Channel, Black Scorpion.

U è per United Abominations

La line-up del 2007, includeva i fratelli Drover (Glen alla chitarra e Shawn alla batteria), insieme a James LoMenzo al basso. E’ l’album più politicizzato della band sino ad oggi, nonostante sia stato ingiustamente sottovalutato.

V è per Vic Rattlehead

Vic è la mascotte della band, una figura scheletrica che incarna la frase “Non vedere il male, non sentire il male, non parlare male”, come rimprovero di Mustaine a qualsiasi violazione alla libertà di espressione. Gli occhi di Vic sono coperti da una visiera, la bocca è serrata, così anche le orecchie chiuse con dei tappi di metallo. Comparso per la prima volta durante uno spettacolo del 2010.

Z è per Zero Paura

Al di là delle faide, la meschinità e le personalità che hanno dominato l’eredità dei Megadeth, la band rimane uno dei pilastri portanti  che ha guidato il metal per 33 anni. Hanno riunito un’oscena e talentuosa legione di musicisti che hanno messo sudore e sangue, oltreché la sanità mentale, al servizio di uno dei suoni più immortali del metal. Lo possiamo amare oppure detestare: incarna alla perfezione la visione di Dave che se ne frega del mondo, che ha caratterizzato, del resto, sia lui che la band come una delle istituzioni più esilaranti, imprevedibili e forti dell’heavy metal.

 

Fonte: https://teamrock.com

Commenta Via Facebook

Post Precedente

Il miglior assolo di chitarra della storia

Post Successivo

La storia del Rock in 15 minuti